Jesse Chacón: Allanamientos también se producen por denuncias sobre armas

Allanan Club Hebraica en Los Chorros

Pubblicato il 29 novembre 2004 da redazione


Un grupo de funcionarios de la Disip y el Cuerpo de Investigaciones Científicas, Penales y Criminalísticas allanaron en horas de la mañana de ayer el Club Hebraica, ubicado en la urbanización Los Chorros de Caracas.


La información fue confirmada por el Presidente de la comunidad hebrea en Venezuela, Daniel Snimack, quien criticó que el procedimiento se hiciera cuando más de 1.000 niños acudían a la escuela ubicada en ese centro.


Dijo que el allanamiento es un proceso “respetable y tenía que cumplirse”, pero que “pudo haberse hecho de otra manera”.


Aunque no existe un pronunciamiento oficial, el procedimiento estaría vinculado con las investigaciones por el asesinato del fiscal Danilo Anderson, pues está siendo ejecutado por los funcionarios a cargo del caso y fue ordenado por el tribunal 34 de control, a cargo del juez Mikel Moreno, quien lleva la causa.


Por otro lado, el ministro de Interior y Justicia, Jesse Chacón, dijo no tener detalles sobre las causas que llevaron a las autoridades a hacer un allanamiento ayer en el Club Hebraica, considera que este tipo de inspecciones se realizan no sólo para buscar personas, sino “movimientos de armamentos”.


– Eso se realizó y entiendo que es parte de la investigación – dijo -. No sé de la investigación, ni qué se estaban buscando. Sé que forma parte de la investigación que llevan los fiscales con el Cuerpo de Investigaciones Científicas, Penales y Criminalísticas, dentro del caso Danilo Anderson, pero por qué fueron, no lo manejo. El allanamiento a veces tiene que ver no sólo con personas, sino por información que llega por movimiento de armamento.


El ministro Chacón declaró desde el retén La Planta, donde hizo entrega de 140 unidades que serán destinadas a 30 penales de todo el país, para agilizar el traslado de los reos a los tribunales.


Indicó que aún se desconoce que el atentado contra el fiscal Danilo Anderson, forma parte de un hecho aislado o de una escalada de violencia.


– A estas alturas yo no estaría para decir que es un caso aislado. Estamos haciendo los análisis para este caso y el atentado que se le iba a perpetrar al ministro de la Defensa, Jorge Luis García Carneiro, para ver si había vinculación de uno y otro caso – señaló -. De la información de los allanamientos se desprende que eran varios casos que se estaban montando, pues recuerden que en la casa de los López Castillo se consiguieron cuatro kilos de C-4 , se consiguió una mina antitanque.


Finalmente hizo un llamado a los medios para que hagan un “tratamiento serio de la noticia».


– Uno ve las tendencias en algunos medios, de tratar de banalizar el caso, a tratar de convertir víctimas en victimarios y victimarios en víctimas, yo no creo que eso no  beneficie a la sociedad venezolana – comentó.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

14:35Bankitalia: Orfini a Calenda, non incidente, è democrazia

(ANSA) - ROMA, 20 OTT - "Il Parlamento che esprime una valutazione non è "un incidente". È democrazia". Lo scrive su Twitter il presidente del Pd Matteo Orfini, commentando le parole di Carlo Calenda su Bankitalia".

14:35Bankitalia: Gentiloni, non parlo nemmeno sotto tortura

(ANSA) - BRUXELLES, 20 OTT - "Sulle soluzioni per Bankitalia non parlo neanche sotto tortura né un tanto al chilo, è un compito rilevante che spetta in parte al Governo, c'è una procedura che investe diverse istituzioni, il Governo prenderà le sue decisioni nel rispetto dell'autonomia della banca. Non facciamo indiscrezioni o cose di questo genere": lo ha detto il premier Paolo Gentiloni al termine del vertice Ue.

14:34Fidanzati uccisi: Procura chiede ergastolo per Ruotolo

(ANSA) - TRIESTE, 20 OTT - La condanna all'ergastolo con due anni di isolamento diurno è stato chiesto per Giosuè Ruotolo dal pubblico ministero Pier Umberto Vallerin nel processo per il duplice omicidio della coppia di fidanzati, Teresa Costanza e Trifone Ragone, uccisi la sera del 17 marzo 2015 nel parcheggio del palazzetto dello sport di Pordenone. "Ruotolo ha commesso gli omicidi per salvare la sua carriera", ha affermato il pm nelle ultime battute della sua lunga requisitoria cominciata ieri davanti alla Corte d'Assise di Udine. "L'odio verso Trifone e la gelosia verso Teresa lo avevano assalito già da tempo. Togliendoli di mezzo sparivano due rivali, due minacce viventi, due persone verso cui covava odio già da tempo. E il suo futuro sarebbe tornato ad essere roseo", ha aggiunto. Il processo riprenderà lunedì 23 ottobre con gli interventi delle parti civili.

14:25Tusk, esagerato parlare blocco su Brexit

(ANSA) - BRUXELLES, 20 OTT - "Dire che i progressi non sono sufficienti non significa che non ci sono progressi". Lo ha detto il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk in merito ai negoziati della Brexit che definisce "esagerate" le insistenze sulle difficoltà dei colloqui. I progressi "non sarebbero stati possibili senza il nuovo slancio dato dal discorso di Firenze della May", ha aggiunto, sottolineando di "sperare di potere passare alla fase 2 del negoziato a dicembre".

14:24Bankitalia: SI a Boldrini, governo riferisca a Camera

(ANSA) - ROMA, 20 OTT - Il gruppo di Sinistra Italiana alla Camera, in una lettera inviata alla presidente Laura Boldrini, ha chiesto, a quanto si apprende, che il governo riferisca in Aula sulla vicenda Bankitalia. Nella lettera, firmata dal capogruppo Giulio Marcon e dal deputato Giovanni Paglia, SI evidenzia "i motivi di viva preoccupazione rispetto alla vicenda che, da giorni, domina le cronache giornalistiche e che si sta pericolosamente allargando a macchia d'olio coinvolgendo diversi livelli istituzionali e gettando nella bufera il governo".

14:23Card. Bassetti, liberi di emigrare ma non per disperazione

(ANSA) - PERUGIA, 20 OTT - "Siamo tutti liberi di emigrare dal nostro Paese, ma questo non può avvenire per disperazione": lo ha detto il presidente della Cei, Gualtiero Bassetti, intervenendo a un convegno a Perugia sul tema "Giovani e il lavoro che (non) c'è", alla presenza di più di 300 studenti. "L'Italia, che ha bisogno di nuove energie morali, ha bisogno di tutti noi - ha sottolineato Bassetti - ma particolarmente di voi giovani, delle vostre antenne che ci spingono a guardare lontano, dei vostri talenti a cui noi, generazione adulta, dobbiamo dare chance e speranza". "Altrimenti - ha continuato - la fila di giovani che lasceranno l'Italia continuerà ad aumentare e i dati recentemente pubblicati dalla Fondazione Migrantes della Cei sono eloquenti e lasciano una profonda inquietudine". "Carissimi giovani, ci attende una grande missione - ha aggiunto - quella di essere una presenza viva, autorevole e concreta, per tante attese che cogliamo nella povera gente e per il bene delle nostre famiglie e per il futuro dell'Italia".

14:14Studente morto a scuola:c’è biglietto, ipotesi suicidio

(ANSA) - ROMA, 20 OTT - Si sarebbe lanciato dalla tromba delle scale al secondo piano dell'istituto S.Maria, una scuola privata tra le più note a Roma, lo studente di 13 anni morto a Roma. E' quanto ipotizzano al momento i carabinieri. Gli investigatori hanno trovato in classe un biglietto scritto dal ragazzino il cui contenuto farebbe propendere per l'ipotesi del suicidio.

Archivio Ultima ora