Archivio | Rubriche

El reto de trabajar juntos

Pubblicato il 28 marzo 2017 da Alejandro Marius

El reto que se tiene hoy en día no es solamente trabajar bien, sino también el hecho de trabajar juntos. Es el momento de recuperar esta tradición del trabajo que afirma el valor que tiene el simple hecho de trabajar para la dignidad de la persona y la educación como factor de comunicación de una experiencia

Commenti (0)

Amante

Pubblicato il 27 marzo 2017 da Luigi Casale

Proprio a causa della sua possibile connotazione, la parola “amante” non mi piace. Non mi piace nell’uso che se ne fa normalmente. E proprio per quell’accumulo di significati altri, sedimentati su di essa dall’uso.

Commenti (0)

Astérix en Europa

Pubblicato il 21 marzo 2017 da Augusto Manzanal Ciancaglini

El 7 de mayo, dos días después de otro aniversario de la muerte de Napoleón, Europa puede estirar o acortar, un poco más, su espera de ser extraída, lo que es seguro, más allá del resultado, es que el ímpetu del aperturismo y el del proteccionismo seguirán fluyendo por sus entrañas friccionando su destino

Commenti (0)

Mini plum cakes al rum e canditi

Pubblicato il 15 marzo 2017 da Marco Giudizio

Se avete voglia di qualcosa di appagante, semplice e veloce da realizzare con pochi ingredienti ed un retrogusto di rum questi muffin fanno per voi

Commenti (0)

“Cicero, pro domo sua”

Pubblicato il 14 marzo 2017 da Luigi Casale

“De domo sua” (o “pro domo sua”) è divenuto il motto, l’emblema, la bandiera di chi nei processi, nelle controversie, nelle discussioni – forse anche nella politica – parla esclusivamente per i suoi personali interessi.

Commenti (0)

Liberalismo con tolerancia

Pubblicato il 14 marzo 2017 da Kristy López Spitschka

Por lo tanto, requerimos hombres de valor que se atrevan a dignificar la vida de la comunidad humana, disminuir las desigualdades y favorecer lugares comunes para transformarnos de individuos a sociedades éticas conductoras

Commenti (0)

Il Saluto

Pubblicato il 09 marzo 2017 da Giancarla Marchi

Il corretto saluto non va mai sottovalutato e il mio suggerimento per chi impara la lingua italiana è quello di capire in una apertura di conversazione chi è la persona che si ha di fronte per poi adottare la miglior formula di saluto

Commenti (0)

Instatrump

Pubblicato il 08 marzo 2017 da Augusto Manzanal Ciancaglini

Si bien muchas cosas ya han empezado a cambiar, aún hay margen para que exista la posibilidad de que ni el Brexit ni la presidencia Trump lleguen a ser tan dramáticos o determinantes como auspician las voces de lo inminente

Commenti (0)

Cairo, Belotti e il futuro granata

Pubblicato il 06 marzo 2017 da Emilio Buttaro

Il Gallo leader dei cannonieri nella giornata in cui frena la Juve

Commenti (0)

Cuando lo desconocido pretende imponerse

Pubblicato il 06 marzo 2017 da Maria Fernanda Guevara-Riera

Usos y abusos del recurso reflexivo filosófico

Commenti (0)

Il nome dei giorni nella settimana

Pubblicato il 06 marzo 2017 da Luigi Casale

Il nome dei giorni della settimana è una delle prime cose che si insegnano ai bambini. Come i diti della mano, o i mesi dell’anno: un apprendimento seriale. Per tenere allenata la memoria. Lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato; e poi domenica.

Commenti (0)

Si dice: “cui” o “a cui”?

Pubblicato il 01 marzo 2017 da Luigi Casale

Saper usare queste forme espressive – nel caso in esame, il pronome relativo, sia nella forma esplicita, sia in quella implicita – si chiama competenza linguistica. E questo non si vuol dire che necessariamente si debba essere tutti letterati; basta possedere un buon modello di lingua, il cosiddetto standard

Commenti (0)

Trump, Clinton e l’interesse nazionale italiano

Pubblicato il 27 febbraio 2017 da Stefano Macone

Le elezioni presidenziali americane come punto di partenza per iniziare una riflessione sulla modalità con cui in Italia vengono affrontate nel dibattito pubblico le tematiche che riguardano direttamente o indirettamente l’Interesse nazionale.

Commenti (0)

Tags:

Diffidate di chi strilla

Pubblicato il 26 febbraio 2017 da Luca Marfé

Ragazzi, voi lo capite da soli che, se io pubblicassi status tipo “Vaffanculo Trump!” o “Dannato fascista!” o ancora “Maledetti bastardi di CNN!”, farei cofanate di like? Non c’è neanche bisogno che ve lo spieghi, no? O forse sì. Forse vale la pena arrivare fino in fondo. In un mondo sempre più polarizzato ed esausto, […]

Commenti (0)

Libertad y Gracia

Pubblicato il 21 febbraio 2017 da Alejandro Marius

Por primera vez en mi vida estuve en New York, y es una ciudad fascinante. Pero lo primero que vi no fue la Estatua de la Libertad ni sus lugares famosos; lo que primero me encontré fue a personas libres.

Commenti (0)

Riapre Zemanlandia

Pubblicato il 20 febbraio 2017 da Emilio Buttaro

Col boemo il Pescara risorge mentre le prime vincono tutte. La copertina di una giornata senza vere sorprese, va ad una maestro di calcio, sempre capace di divertire, in ogni tempo e in ogni situazione

Commenti (0)

Eccetera

Pubblicato il 20 febbraio 2017 da Luigi Casale

Intanto, vediamo che cosa significa in realtà “eccetera”. E come si è formata questa parola. Essa è la forma agglutinata (saldatura di due parole in un unico vocabolo) del sintagma latino “et cetera” che significa: “e le restanti cose”, “e le altre cose”, “e ciò che segue”

Commenti (0)

Comprometidos con la teoría

Pubblicato il 15 febbraio 2017 da Víctor Manuel Álvarez Riccio

Usualmente, los jóvenes estudiantes piensan que las lecturas teóricas son aburridas y desconectadas de las actividades sociales o profesionales. Defendemos que, contrario a ese pensamiento, usamos teorías cotidianamente para intentar solucionar problemas y vivimos de acuerdo a un conjunto de teorías que socialmente aceptamos como válidas

Commenti (0)

Giulia è approdata a Praga, dove lavora nel campo delle Risorse Umane

Pubblicato il 14 febbraio 2017 da 9colonne

Viaggio nella nuova emigrazione: dopo Dresda, Stoccarda e Londra, Giulia è approdata a Praga, dove lavora nel campo delle Risorse Umane

Commenti (0)

Urbano e villano

Pubblicato il 13 febbraio 2017 da Luigi Casale

Oggi, per effetto dell’antonomasia, nell’accezione comune, urbana è la persona di buoni comportamenti; mentre villano è colui che, non conoscendo le convenzioni della buona creanza, mostra comportamenti non normalizzati (cattivi!)

Commenti (0)

Strufoli Umbri

Pubblicato il 10 febbraio 2017 da Marco Giudizio

Uno dei dolci di Carnevale più noti ed apprezzati in Umbria sono un grande classico intramontabile. Questa è la ricetta di mia mamma, tramandatale da mia nonna e in precedenza dalla bisnonna. Sono semplici e veloci da preparare e servono pochi ingredienti ma il risultato è davvero molto appagante e gustoso!

Commenti (0)

Il verbo “avere” e i suoi composti

Pubblicato il 08 febbraio 2017 da Luigi Casale

Oggi intendo parlarvi del verbo latino “habeo, habui, habitum, habere” che significa “avere”. Ho indicato le quattro voci del paradigma, così come sono rappresentati i verbi in un normale dizionario scolastico

Commenti (0)

Il festival del gol

Pubblicato il 08 febbraio 2017 da Emilio Buttaro

Passo avanti della Juve, ma Roma e Napoli ci sono. Non c’è pausa però, tra recuperi e anticipi è sempre campionato, magari tra una canzone e l’altra di Sanremo

Commenti (0)

La importancia de la forma en el ejercicio periodístico

Pubblicato il 07 febbraio 2017 da José Luis Pérez Quintero

Un periodista que escribe incorrectamente insulta a su audiencia, a los colegios, a las universidades, a su profesión y al medio en el cual trabaja

Commenti (0)

La Perspectiva Itinerante: Hacia una Mirada Perpleja de lo Social en Machuca

Pubblicato il 02 febbraio 2017 da Maria Fernanda Guevara-Riera

Vamos a ofrecer una lectura, una perspectiva hermenéutica de Machuca, entre tantas otras posibles con las cuales se puede abordar este filme chileno del 2004 escrito y dirigido por Andrés Wood. Esta lectura itinerante es mi ofrecimiento interpretativo para la última Jornada de “La Ciencia en el Cine de Ciencia Ficción” en su segunda edición

Commenti (0)

Juve normal, Inter dream!!!

Pubblicato il 30 gennaio 2017 da Emilio Buttaro

Dietro i Campioni frenano tutte ed è di nuovo fuga. Il prossimo turno metterà di fronte le due squadre più in salute del momento, quella di Allegri e quella di Pioli con bianconeri di sicuro favoriti e nerazzurri a caccia di clamorosi record

Commenti (0)

Torcolo di San Costanzo

Pubblicato il 27 gennaio 2017 da Marco Giudizio

Il Torcolo di San Costanzo viene preparato a Perugia, mia città di origine ogni anno per commemorare il patrono il 29 gennaio. Esistono varie versioni molto simili fra di loro per forma, gusto, aromi ecc. Ecco la mia versione

Commenti (0)

Affatto

Pubblicato il 23 gennaio 2017 da Luigi Casale

Attraverso l’uso che se ne fa, le parole vanno soggette a trasformarsi, e se non sempre si trasformano sul piano fonetico o morfo-sintattico, spesso possono farlo su quello semantico. Cioè cambiano il loro significato. Fino a rovesciarlo completamente, talvolta

Commenti (0)

Ayer

Pubblicato il 20 gennaio 2017 da Fabián Soberón

Las conversaciones de mis tías con la luz de la mañana entrando por el ventiluz estrecho, la cara cuadrada y oscura de mi abuelo mientras miraba televisión con el brazo apoyado en la rodilla, las reuniones de la liga de fútbol en el patio de trastos viejos, el taller abarrotado e injusto, la voz aflautada […]

Commenti (0)

La isla reversible

Pubblicato il 20 gennaio 2017 da Augusto Manzanal Ciancaglini

Haití y República Dominicana, las diferencias culturales no son insalvables, sino que el desequilibrio principal se asienta en lo económico y el problema migratorio que trae aparejado

Commenti (0)

Nicola Maisto, 31 anni, racconta la sua esperienza di architetto nella “Capitale degli eventi” Rio de Janeiro

Pubblicato il 18 gennaio 2017 da 9colonne

Viaggio nella nuova emigrazione: Nicola Maisto, 31 anni, racconta la sua esperienza di architetto nella “Capitale degli eventi” Rio de Janeiro

Commenti (0)

Giochi riaperti

Pubblicato il 16 gennaio 2017 da Emilio Buttaro

Crollo dei Campioni a Firenze e inseguitrici più vicine

Commenti (0)

Parole vecchie e parole nuove: il caso di “agenda” e “compiti”

Pubblicato il 16 gennaio 2017 da Luigi Casale

Non sempre Si capiscono alla stessa maniera. Molte volte mi chiedono, e io stesso me lo domando, perché non mi dedichi alla esplicitazione di commenti e riflessioni su: eventi, fatti, azioni e conseguenze, dell’attualità politica. Nell’assumermi l’onere di collaborare alla Voce d’Italia con la rubrica Appunti d’italiano, come esperto di etimologia, avevo per scopo la […]

Commenti (0)

El Cuerpo: una “Gran Razón”

Pubblicato il 13 gennaio 2017 da Maria Fernanda Guevara-Riera

Pero, ¿por qué el cuerpo es una “gran razón”? ¿Qué significa que esté recorrido por una pluralidad que luego adviene a un sólo sentido? ¿De dónde procede esta pluralidad?

Commenti (0)

Chi resta e chi va

Pubblicato il 11 gennaio 2017 da Stefano Macone

Nuova emigrazione e cervelli in fuga: dalla gaffe di un Ministro della Repubblica uno spunto per una riflessione su un fenomeno che sembrava ormai quasi scomparso e che invece si sta ripresentando nuovamente. Per ricordarci ancora una volta che c’è sempre chi decide di andare e chi invece decide di restare

Commenti (0)

Gaia Coltorti, originaria di Jesi, insegna italiano a Melbourne

Pubblicato il 10 gennaio 2017 da 9colonne

Viaggio nella nuova emigrazione: Gaia Coltorti, originaria di Jesi, insegna italiano a Melbourne.

Commenti (0)

Anno nuovo, vita vecchia

Pubblicato il 09 gennaio 2017 da Emilio Buttaro

La caduta della Juve in Supercoppa non deve illudere le inseguitrici

Commenti (0)

Oratorio

Pubblicato il 09 gennaio 2017 da Luigi Casale

Oggi, come indicato dal titolo, intendo parlare di “oratorio”. Spiegando il senso che la parola acquista in riferimento all’oggetto per fare alcune considerazioni sulla portata, sulla storia, sulla funzione, di questa istituzione

Commenti (0)

Tags:

Italia, USA e legalità. E tanti auguri di buon anno

Pubblicato il 04 gennaio 2017 da Luca Marfé

In un Paese del Primo Mondo la protesta è legittima, deve essere legittima. La violenza no. Così, facile facile. E, chissà, magari sarebbe il caso di ricordarlo anche a tutti quei “manifestanti” (le virgolette sono d’obbligo visto che stiamo parlando di delinquenti comuni) che, per dare sfogo alle proprie frustrazioni, approfittano del corteo di turno per sfasciare negozi, vetrine, spazi e beni pubblici

Commenti (0)

Artesanos de la paz

Pubblicato il 03 gennaio 2017 da Alejandro Marius

Todos seamos “artesanos de la paz”, siguiendo lo que nos propone el Papa y nos han demostrado estos monjes de Mérida, para que cada uno de nosotros pueda pedir el don de la paz y construirla allí donde Dios nos ha puesto.

Commenti (0)

Formemos pensadores

Pubblicato il 03 gennaio 2017 da José Luis Pérez Quintero

Cuando el criterio de logro de las instituciones educativas no es que el estudiante aprenda, sino que tenga una experiencia agradable que le permita egresar, el estudiante deja de ser estudiante y se convierte en un cliente

Commenti (0)

La Befana

Pubblicato il 03 gennaio 2017 da Luigi Casale

Vedete, allora, che patrimonio di cultura si condensa nei nomi! E quanta partecipazione di popolo è presente nella storia delle parole! Fino a riempire pagine e pagine di vera letteratura fiabesca. Come ogni lettore potrà darmi atto sulla base della personale esperienza, fatta con queste realtà immaginifiche

Commenti (0)

De la desinformación a la incomunicación

Pubblicato il 28 dicembre 2016 da Víctor Manuel Álvarez Riccio

El economista alemán Max Otte desarrolla en su libro El crash de la información Los mecanismos de la desinformación cotidiana (2009) la noción de que vivimos en la sociedad de la desinformación a pesar de la abundancia cada vez mayor de mensajes que producimos y difundimos en medios y redes sociales

Commenti (0)

A Bruxelles vive Jacopo, 27 anni e una laurea in Scienze politiche

Pubblicato il 23 dicembre 2016 da 9colonne

Viaggio nella nuova emigrazione: a Bruxelles vive Jacopo, 27 anni e una laurea in Scienze politiche. Nel cuore d’Europa per dare una marcia in più al suo curriculum.

Commenti (0)

“Quiso venir aquél que podía contentarse con ayudarnos”

Pubblicato il 22 dicembre 2016 da Alejandro Marius

En este tiempo se habla mucho de las buenas consecuencias de la Navidad como valores universales: la paz, la amistad, la fraternidad, la belleza, el deseo de estar con la familia, pero se habla poco del hecho concreto que hizo que todo eso fuera posible

Commenti (0)

Ultima ora

20:15Casa Bianca, nessuna collusione con la Russia

(ANSA) - WASHINGTON, 28 MAR - "la risposta è 'no': non c'è alcuna collusione con la Russia": lo ha ribadito il portavoce della Casa Bianca Sean Spicer rispondendo alle numerose domande sulle inchieste in corso sui contatti tra i collaboratori di Trump e il governo di Mosca. Spicer ha ironizzato che se il presidente mangia un'insalata russa, anche quella diventa una "russian connection". A un certo punto, ha aggiunto, "dovete accettare la realtà dei fatti".

20:10Maternità surrogata in Ucraina, coppia assolta a Bologna

(ANSA) - BOLOGNA, 28 MAR - Assoluzione perché il fatto non costituisce reato. Si è concluso così in tribunale a Bologna un processo su un caso di maternità surrogata in Ucraina da parte di una coppia italiana, residente in un paese della provincia del capoluogo emiliano. Gli imputati erano due coniugi, lui 57 anni, lei 44, dal 2012 genitori di un bambino nato a Kiev, dove la pratica è consentita. La madre naturale è una donna ucraina con cui a febbraio 2010 sottoscrissero un contratto per poter impiantare nel suo utero, dietro pagamento di un corrispettivo, un ovocita fecondato con il seme dell'italiano. L'inchiesta era partita per una segnalazione dell'ambasciata italiana a Kiev al Comune dove il bambino é registrato, che ha avvisato la Procura. Alla coppia, difesa dall'avvocato Giorgio Muccio, era contestata la violazione dell'articolo della 'legge 40' che sanziona chi organizza o pubblicizza la surrogazione di maternità. Il Pm in udienza davanti al giudice Sandro Pecorella, aveva chiesto il minimo della pena. (ANSA).

20:10Ciclismo: Hinault “manca il coraggio per correre come me”

(ANSA) - MILANO, 28 MAR - A Bernard Hinault il ciclismo di oggi non entusiasma. Lo fa capire a chiare lettere, a margine della sua introduzione nella Hall of Fame del Giro d'Italia, constatando che "manca il coraggio" per correre come faceva lui, ultimo grande fuoriclasse in grado di destreggiarsi con ugual fortuna tra i grandi giri e le classiche. "Le condizioni per correre sono le stesse, anzi migliori. Le bici sono più leggere, gli allenamenti migliori e i trasporti più comodi. Non manca solo il coraggio, ma c'è anche poca voglia di allenarsi con costanza e impegno per andare forte tutto l'anno. Solo Sagan e Contador - sottolinea il vincitore di cinque Tour e tre Giri - pensano allo spettacolo".

20:08Russia e Iran siglano a Mosca memorandum su gas e nucleare

(ANSA) - MOSCA, 28 MAR - Russia e Iran hanno siglato dei memorandum in campo energetico in occasione della visita a Mosca del presidente iraniano, Hassan Rohani. Secondo l'agenzia Interfax, i ministeri dell'Energia dei due Paesi hanno siglato, alla presenza di Vladimir Putin e Rohani, un memorandum di cooperazione nel campo dell'elettricità e un altro nel trasporto del materiale nucleare. Inoltre la Tass riferisce di un memorandum siglato dal gigante russo Gazprom e dall'iraniana Nioc per la cooperazione nel settore del gas. "Le società leader russe hanno raggiunto una serie di accordi importanti per lo sfruttamento dei grandi giacimenti di idrocarburi in Iran", ha detto Putin, sottolineando che "è in corso la preparazione dei documenti per costruire un secondo e un terzo reattore della centrale nucleare" di Bushehr, in Iran. Putin e Rohani hanno anche discusso dell'ampliamento della cooperazione nell'aeronautica civile e nell'industria metalmeccanica e di "possibili forniture" all'Iran di moderni aerei militari Ssj-100".

19:59Calcio: Messi squalificato, l’Argentina farà ricorso

(ANSA) - ROMA, 28 MAR - La Federcalcio argentina presenterà ricorso contro la squalifica per 4 partite inflitta dalla Fifa a Lionel Messi, in seguito alle sue intemperanze verbali contro un guardalinee durante il match di qualificazioni mondiali contro il Cile, giovedì scorso. Lo ha confermato Jorge Miadosqui, dirigente della Federazione, a poche ore dalla gara dell'Albiceleste in Bolivia, sempre valevole per il girone sudamericano. E nella quale il posto del numero 10 sarà preso da Angel Correa. In seguito alla squalifica, la "Pulce" dovrebbe saltare la partita odierna e quelle successive contro Uruguay, Venezuela e Perù, oltre a pagare una multa di 10mila franchi svizzeri. Tornando disponibile solo per l'ultima gara contro l'Ecuador, ad ottobre.

19:55Incidente A1-A14, 16 in ospedale,nessuno in pericolo di vita

(ANSA) - BOLOGNA, 28 MAR - Non c'è nessuno in pericolo di vita dopo l'incidente tra un pullman e un tir sul raccordo autostradale bolognese A1-A14. Secondo quanto riferito dall'Ausl di Bologna, diversamente da quanto si era appreso in un primo momento, sono 43 le persone le persone coinvolte, di cui 27 incolumi. Sedici i feriti trasportati in ospedale, otto al Maggiore di cui due in condizioni di media gravità, gli altri con un codice più lieve. Gli altri otto sono stati portati al policlinico Sant'Orsola, anche questi in codici di lieve entità. Sono intervenute un'automedica, cinque ambulanze e un mezzo di coordinamento del 118. (ANSA).

19:54Brexit: May, ‘no a negoziati con Scozia su referendum’

(ANSA) - LONDRA, 28 MAR - "Non apriremo i negoziati sulla proposta della Scozia". Risponde picche la premier britannica Theresa May, tramite un suo portavoce, dopo l'approvazione da parte del Parlamento di Edimburgo di una mozione che chiede un nuovo referendum sull'indipendenza della Scozia dal Regno Unito. "Ora non è il momento giusto", ha ribadito il primo ministro, riferendosi all'inizio dei negoziati sulla Brexit.

Archivio Ultima ora