Voto: questione di diritto


Roma «Gli Italiani all’estero: un patrimonio nazionale». E’ il titolo della tavola rotonda organizzata dal Ministero per gli Italiani nel Mondo che si svolgerà domani al Forum della Pubblica Amministrazione di Roma. L’iniziativa ha l’obiettivo di trattare i temi che stanno più a cuore agli italiani nel mondo. Uno degli argomenti su cui verrà incentrato il dibattito sarà il «Diritto di voto», alle prossime Politiche, degli italiani che vivono all’estero.


Aprirà i lavori, alle 9.30, il giornalista Gianni Bisiach; il primo intervento invece, quello del Ministro plenipotenziario Sandro Siggia, Vice Direttore Generale per gli Italiani all’ Estero e le Politiche Migratorie del Ministero degli Affari Esteri, verterà sulla condizione attuale degli italiani che vivono all’estero. Seguirà una sessione dedicata al «diritto di voto» che sarà aperta da Veronica Baldini, Segretario Particolare del Ministro per gli Italiani nel Mondo e Direttore dell’Ufficio II per la Promozione e per la tutela dei Diritti Politici e Civili degli Italiani residenti all’estero del Dipartimento per gli Italiani nel mondo.


Alla tavola rotonda si parlerà anche di Cultura e Ricerca degli italiani oltreconfine con l’Ambasciatore Bruno Bottai, Presidente della Società Dante Alighieri e Barbara Ensoli, dirigente di ricerca presso l’Istituto Superiore di Sanità. Il dibattito continuerà con la descrizione della «Realtà religiosa» che vivono gli italiani nel mondo, tema che verrà affrontato da Don Domenico Locatelli, presidente della pastorale per l’emigrazione della fondazione Migrantes.


La parte finale tratterà degli «Imprenditori italiani nel Mondo» dove è previsto l’intervento del Vice Presidente della Confederazione degli Imprenditori Italiani nel Mondo, Augusto Nidoli. Si discuterà anche dell’Internazionalizzazione delle nostre imprese attraverso l’esperienza del direttore di Assocamerestero Gaetano Fausto Esposito e dell’Importanza di fare sistema con Mario Baldassari, Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze. Le conclusioni della Tavola rotonda sono affidate al Ministro per gli Italiani nel Mondo, Mirko Tremaglia.