“OBITER DICTA”

“El nuevo decreto de desalojo”

Pubblicato il 28 giugno 2011 da Por: Hildegard Rondón de Sansó

En materia de régimen inquilinario, Venezuela sufrió con los desaciertos del Decreto Legislativo sobre Desalojo de Vivienda del 27 de septiembre de 1947, que fuera dictado por la Asamblea Nacional Constituyente, convocada para elaborar la Constitución de 1947. Esta situación solo concluiría 52 años más tarde, con el vigente Decreto Ley de Arrendamientos Inmobiliarios del 7 de diciembre de 1999 que, finalmente, eliminó la dispersión de la materia y racionalizó el sistema para hacerlo más equilibrado, incluso, en la parte relativa al desalojo.

Pues bien, el mal sueño ha regresado, ya que el 6 de mayo de 2011, en la Gaceta Oficial N° 39.668, fue publicado el Decreto 8.190 con Rango, Valor y Fuerza de Ley contra el Desalojo y la Desocupación Arbitraria de Vivienda. El Decreto fue anunciado como una de las grandes novedades legislativas, conjuntamente con otras dos normas jurídicas de igual rango y tendencia, sobre las cuales no vamos a dar opinión alguna. A diferencia de ello, sí vamos a comentar el nuevo decreto que hace renacer un sistema que ya pensábamos había sido superado.

El nuevo decreto de desalojo es revelador de una extraña concepción jurídica de quienes lo elaboraron, por cuanto se basa en una noción anárquica, que es el propiciar a través de una norma, la inaplicación, desobediencia e ignorancia de cualquier otra o de cualquier otro acto dictado sobre la materia, bien sea de naturaleza administrativa o judicial. Quedará así para los estudiosos del Derecho como un ejemplo de hasta donde puede llegar la vulnerabilidad de los principios sobre los cuales se erige la existencia misma del Estado.

El nuevo Decreto les da un escudo mágico a determinados sujetos para que, con relación a sus intereses, no surtan efecto las normas jurídicas del ordenamiento; un paraguas para que no lluevan sobre ellos las consecuencias naturales de su conducta.

Entre otros errores, el Decreto se especializa en establecer procedimientos que están, intencionalmente, destinados a no llevar a quienes los emprenden a parte alguna; procedimientos que son, como el proceso de Kaffka, sin salida, sin solución, meros trámites burocráticos y nada más.
Una de las cosas más originales del decreto está en el enunciado del artículo 19 que declara su total y completa aplicación preferente sobre cualquier otra norma que pueda regular la materia.
Nos preguntamos si alguna vez volveremos a ver esos “carteloncitos” que se colocan al frente de muchos inmuebles en todas las ciudades del mundo con la indicación de “SE ALQUILA”. Hace muchos años que tales anuncios no aparecen entre nosotros por ninguna parte, porque el contrato de arrendamiento dejó de ser libre, rápido, posible de celebrar, una alternativa válida para obtener vivienda, porque nuestro régimen es esencialmente punitivo.

Querríamos ver los múltiples llamamientos de “Se alquila”, pero ello exige una industria de la construcción floreciente, porque confía en las normas y los recursos de un sistema que proteja al inquilino, al fomentar nuevas edificaciones a su alcance. Un sistema que deje de lado impedimentos y sanciones para lograr una regulación no discriminatoria. No será justamente con este nuevo decreto de desalojo que le gana en rigidez al de 1947, que se corregirán los grandes vicios que el contrato de arrendamiento de inmuebles ha debido tolerar. Por el contrario, constituirá un factor que propicie el empeoramiento de la situación actual.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

19:24Terrorismo: Mattarella, comunità islamiche collaborino

(ANSA) - ROMA, 27 LUG -"La violenza è tornata a diffondersi in Europa attraverso strade differenti. Di fronte a un fenomeno così diversificato e complesso occorre trovare la capacità di analizzarlo nella sua completezza per poterlo contrastare e sconfiggere in tutte le sue forme e cause, a partire naturalmente da quella del terrorismo islamista. Respingendone il proposito criminale di utilizzare la religione per scatenare un conflitto globale. Anche in questo occorre la collaborazione attiva delle comunità religiose d'Europa, particolarmente di quelle islamiche". Lo ha sottolineato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un passaggio del suo intervento al Quirinale in occasione della tradizionale cerimonia per la consegna del "ventaglio".

19:19Morta bimba di 18 mesi lasciata sola in auto

(ANSA) - FIRENZE, 27 LUG - E' morta la bambina di 18 mesi che ieri era stata ricoverata all'ospedale pediatrico Meyer di Firenze per il colpo di calore subito dopo essere rimasta chiusa in auto per almeno 3-4 ore a Vada (Livorno). L'avvenuto decesso è stato reso noto dallo stesso ospedale pediatrico. I genitori hanno acconsentito a donare gli organi. Era stata la madre ad accorgersi che la figlia era rimasta in auto tutta la mattina. La donna, hanno ricostruito i carabinieri che indagano sull'episodio, si è giustificata dicendo di avere avuto un "vuoto di memoria".

19:16Calcio: Sassuolo pronto alla ‘prima’ in Europa

(ANSA) - SASSUOLO (MODENA), 27 LUG - La qualificazione conquistata in extremis con il sesto posto ai danni del Milan, proprio all'ultima giornata dello scorso campionato, consentirà al Sassuolo, domani sera (19.45) a Lucerna, di giocare la prima gara della sua storia in una competizione europea. Per la squadra elvetica padrona di casa e per Sassuolo sarà il debutto in questa Europa League, terzo turno dei preliminari con gara di ritorno fissata per giovedì 4 agosto al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Senza gli infortunati Missiroli, Pellegrini e Sensi, Di Francesco ha convocato 21 giocatori. Nessun dubbio sul 4-3-3, con Biondini al posto di Pellegrini e il tridente formato da Berardi, Defrel e Sansone. Il Lucerna allenato dall'ex nazionale tedesco Markus Babbel, ha già iniziato il campionato svizzera sabato scorso andando a vincere 2-1 sul campo del Lugano.

19:09May, unità europea per lotta a terrorismo

(ANSA) - ROMA, 27 LUG "I rapporti di sicurezza con tutti gli Stati membri Ue sono fondamentali per tutti noi, tutti dobbiamo affrontare le minacce del terrorismo". Lo afferma il premier britannico Theresa May dopo l'incontro con il premier Matteo Renzi, che aggiunge: "condivido le riflessioni di Theresa, siamo in linea per lavorare insieme. Da questo punto di vista non cambia niente, continuiamo a lavorare insieme per sconfiggere la minaccia terroristica".

19:09Calcio:Napoli,annullata presentazione della squadra a Dimaro

(ANSA) - NAPOLI, 27 LUG - Il Napoli ha annullato la serata di presentazione della squadra che era prevista per venerdì sera a Dimaro, sede del ritiro azzurro. La presentazione è stata spostata allo Stadio San Paolo in occasione di Napoli-Nizza, l'amichevole organizzata per festeggiare i 90 anni del Napoli il prossimo primo agosto. Ne dà notizia l'Azienda per Turismo della Val Di Sole. Il Napoli in accordo con Trentino - Val di Sole, regalerà a tutti i tifosi presenti a Dimaro per l'evento che era previsto venerdì un biglietto a scelta tra Napoli-Nizza (primo agosto) e la prima partita di campionato al San Paolo, Napoli-Milan del 28 di agosto.

19:07Calcio: accordo con Arsenal per prestito Szczesny

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Spalletti può sorridere, nelle prossime ore a Boston sbarcheranno sia Szczesny sia Salah. Il portiere e l'esterno raggiungeranno il resto della rosa della Roma in tempo per la prima amichevole de tour americano in programma il primo agosto col Liverpool a St Louis. Per formalizzare il ritorno dell'estremo difensore polacco in giallorosso mancano solo le firme sui contratti, ma ormai l'intesa con l'Arsenal per il rinnovo del prestito è stata raggiunta. La Roma ha chiuso la trattativa sulla base del prestito con diritto di riscatto a 16 milioni di euro con l'ingaggio di Szczesny pagato interamente dal club di Trigoria. Buone notizie anche sul fronte Salah, unico elemento della rosa rimasto bloccato nella Capitale per problemi di visto. Problemi che dopo alcuni giorni di stallo sono stati superati permettendo adesso all'egiziano di imbarcarsi domani alla volta degli Stati Uniti.

19:02Turchia: esercito Usa, accuse ruolo in golpe sono assurde

(ANSAmed) - ISTANBUL, 27 LUG - "È assurda la notizia che il generale Campbell sarebbe coinvolto in qualcosa del genere. È un mio amico personale e si dà il caso che io sappia che adesso sta facendo molte cose, e tra queste non c'è pianificare un colpo di stato in Turchia. Non so proprio da dove sia potuta venire questa notizia": così il capo di stato maggiore Usa, il generale Joseph Dunford, ha commentato le accuse lanciate da media turchi pro-Erdogan di un coinvolgimento del generale in pensione John Campbell nell'organizzazione del golpe, per conto della Cia. Dunford ha anche reso noto di aver sentito 2 volte dopo il putsch il suo collega turco, Hulusi Akar, sequestrato dagli insorti la notte del golpe, che lo avrebbe rassicurato sul mantenimento degli impegni di Ankara nella lotta all'Isis: "Le operazioni che stiamo conducendo dalla Turchia sono in quasi tutti i modi tornate alla normalità".

Archivio Ultima ora