Yara: difesa, arma sarebbe un coltello da sub, non un cutter

(ANSA) – MILANO, 21 FEB – “L’arma del delitto di Yara Gambirasio sarebbe verosimilmente compatibile con un coltello da sub. Una lama particolare, con uno spessore significativo, non un cutter”. E’ un particolare reso noto dal difensore di Massimo Bossetti, in carcere per l’omicidio della tredicenne di Brembate di Sopra (Bergamo), Claudio Salvagni.

Condividi: