Hong Kong: sei anni di prigione per aver picchiato domestica

HONG KONG – Una donna accusata di aver maltrattato la sua cameriera indonesiana e’ stata condannata oggi a sei anni di carcere da un tribunale di Hong Kong. Il caso della donna, Erwiana Sulistyaningsih, ha suscitato scalpore nell’ex-colonia britannica, dove lavorano come collaboratrici domestiche migliaia di donne provenienti dall’ Indonesia e dalle Filippine. La datrice di lavoro di Erwiana, di nome Law Wan-tung, era gia’ stata riconosciuta colpevole di violenze e intimidazione.

Condividi: