Yara: teste, moglie Bossetti ‘stupita’ da visita a Chignolo

(ANSA) – BERGAMO, 27 FEB – Marita Comi rimase ‘stupita’ per il comportamento del marito, Massimo Bossetti, accusato dell’omicidio di Yara Gambirasio, quando la portò sul campo di Chignolo d’Isola dove fu trovato il cadavere della ragazzina. A riferirlo agli investigatori è la testimone Nadia Arrigoni che raccolse la confidenza della moglie di Bossetti. E’ quanto risulta in base al contenuto degli atti depositati con la chiusura delle indagini della Procura di Bergamo nei confronti del carpentiere.

Condividi: