Sfrattati dormono in auto: amministratori si autotassano

(ANSA) – BRINDISI, 4 MAR – Per giorni hanno protestato davanti al Comune di Brindisi, rifugiandosi giorno e notte in una sorta di capanna che è stata fatta rimuovere dai vigili urbani, ora alcuni amministratori e consiglieri comunali hanno deciso di autotassarsi per consentire agli ‘sfrattati’ in condizioni più gravi di avere un ricovero.Il presidente del Consiglio comunale, l’assessore allo Sport e 11 capigruppo di c.destra e c.sinistra, hanno preso in carico la situazione di una famiglia che da tempo vive in un’auto

Condividi: