Nemtsov: media, si segue pista destabilizzazione Paese

(ANSA) – MOSCA, 13 MAR – Gli inquirenti stanno seguendo diverse piste sull’uccisione di Boris Nemtsov ma “l’ipotesi privilegiata” e’ quella che l’oppositore russo sia stato assassinato per “destabilizzare la situazione nel Paese e screditare il governo”. Lo sostiene una fonte vicina alle indagini sentita dall’agenzia Interfax, secondo cui “non c’e’ dubbio che si sia trattato di un delitto su commissione e che le tracce dei mandanti portino all’estero”.

Condividi: