Giubileo: mons. Fisichella, Roma sarà all’altezza

(ANSA) – ROMA, 14 MAR – “Il punto di partenza è la conversione spirituale, le dimensioni strutturali vengono in secondo luogo”. Lo afferma mons. Rino Fisichella, per il quale l’Anno santo annunciato dal Papa “non è un giubileo del come venire a Roma, ma piuttosto di come vivere la misericordia”. “La nostra prima preoccupazione non è il business, ma esprimere segni concreti di misericordia” e Roma “sarà all’altezza di accogliere pellegrini e di esprimere al meglio la propria organizzazione e la propria umanità”.

Condividi: