Pugilato: muore australiano dopo 2 giorni di coma

(ANSA) – ROMA, 16 MAR – Nuova tragedia nel mondo del pugilato. Il 23enne peso piuma australiano Bradyon Smith, detto il ‘Grande Bianco’, è morto all’ospedale di Brisbane, dov’era ricoverato dopo essersi sentito male al termine del match valido per il titolo asiatico, perso ai punti in 10 riprese, contro il filippino John Moralde. Smith aveva concluso regolarmente l’incontro, si era congratulato col rivale e aveva lasciato il ring sulle proprie gambe. Poi, un’ora e mezza dopo la fine del match, il malore fatale.

Condividi: