Macchina da guerra marocchino arrestato per omicidio Terni

(ANSA) – TERNI, 16 MAR – Definisce Amine Aassoul una vera e propria macchina da guerra criminale il gip di Terni Maurizio Santoloci che ha convalidato l’arresto da parte della polizia del marocchino accusato di avere ucciso il giovane David Raggi. Nel provvedimento, una decina di pagine, il giudice sottolinea però anche le “maglie larghe” della procedura amministrativa che ha permesso allo straniero di sfruttare le pieghe della normativa. Secondo il gip Aassoul ha agito senza freni inibitori.

Condividi: