Terrorismo: da gennaio 33 espulsi dall’Italia

(ANSA) – ROMA, 18 MAR – Da gennaio 2015, dopo l’attentato a Charlie Hebdo, sono state controllate in Italia 4.432 persone nell’ambito della minaccia di matrice jihadista, sono state fatte 141 perquisizioni domiciliari, 17 persone sono state arrestate e 33 espulse. Lo ha detto il capo dell’Antiterrorismo, Mario Papa, in audizione al Comitato Schengen. Papa ha precisato che le espulsioni “sono state decise per attività che vanno ad incidere sulla criminalità comune che può essere serbatoio” per i terroristi.

Condividi: