Meredith: Sollecito,non voglio più essere definito assassino

(ANSA) – ROMA, 30 MAR – “Non accetto mai più di essere definito assassino e mi tutelerò nelle sedi opportune nel caso ce ne fosse bisogno”.Così Raffaele Sollecito. “Mi sento come un sequestrato tornato alla libertà. E’ stato insopportabile. Sono stato additato come un assassino senza uno straccio di prova. “Allo stato non ci sono iniziative per l’azione di responsabilità civile nei confronti dei giudici”, ha spiegato l’avv.Giulia Bongiorno. “Valuteremo se fare il ricorso per il risarcimento da ingiusta detenzione”.

Condividi: