Peculato e truffa, Guardia di finanza arresta infermiere

(ANSA) – CATANIA, 16 APR – Prelevava farmaci dall’ospedale in cui lavorava e li adoperava in cliniche private dove avrebbe svolto il ruolo di medico anestesista, anche durante l’orario di lavoro: è l’accusa contestata un infermiere professionale di Paternò, Antonio Consolato Pina, di 62 anni, che è stato arrestato dalla guardia di finanza di Catania per peculato, falso e truffa e esercizio abusivo della professione medica. Indagati anche un medico dello stesso nosocomio, titolari di case di cura anche di Palermo. (ANSA).

Condividi: