Calcio: l’Atalanta, nessun cedimento agli ultrà

(ANSA) – ROMA, 20 APR – “Abbiamo deciso di rimettere la querela il 18 marzo scorso, dopo aver ricevuto una lettera di pentimento da parte dei 40 tifosi imputati per essere entrati a Zingonia il 4 maggio 2010”. Il dg Pierpaolo Marino spiega la scelta dell’Atalanta di sottoscrivere una transazione con gli ultras. “Abbiamo accettato, anche perché non si era andati oltre qualche petardo e qualche uovo marcio. Nessun cedimento: non abbiamo subìto nessun tipo di pressione, ma abbiamo solo aderito a un percorso di pentimento”.

Condividi: