Università Bari, nasce prima App per non vedenti

(ANSA) – BARI, 24 APR – Dare la possibilità ai non vedenti di accedere al portale dell’Università di Bari da qualsiasi dispositivo mobile in maniera veloce e autonoma: è il progetto ‘Strillone’ avviato dall’ateneo di Bari, primo in Italia, con il supporto della rete pugliese della onlus Isf, Informatici senza frontiere e Leo club 108, presentato a Bari. L’accesso, guidato da una sintesi vocale, è semplificato e basato sulla ripartizione in 4 aree dello spazio funzionale dello schermo touchscreen.

Condividi: