Alma Shalabayeva, non si archivi il mio caso

(ANSA) – ROMA, 4 MAG – “Si è trattato di un rapimento e vorrei che fosse fatta giustizia”. Lo ha chiesto Alma Shalabayeva annunciando l’opposizione alla richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura di Roma nei confronti di tre diplomatici kazaki. Nei giorni scorsi il pm Eugenio Albamonte ha inviato l’avviso di conclusione delle indagini sollecitando una richiesta di archiviazione per l’ambasciatore a Roma del Kazakistan, il consigliere degli affari politici e l’addetto agli affari consolari.

Condividi: