Macedonia: si dimettono due ministri e capo servizi segreti

(ANSA) – SKOPJE, 13 MAG – In Macedonia, Paese dei Balcani occidentali in preda a una profonda crisi politica che vive una fase di grande instabilità, si sono dimessi i ministri dell’interno Gordana Jankulovska e delle comunicazioni e dei trasporti Mile Janakieski, oltre al capo dei servizi segreti Saso Mijalkov. E’ la prima conseguenza politica dello scandalo delle intercettazioni, che vede sott’accusa il premier conservatore Nikola Gruevski, del quale l’opposizione socialdemocratica chiede a gran voce le dimissioni.

Condividi: