Tassista violentata: pm valutano richiesta di rito immediato

(ANSA) – ROMA, 14 MAG – La Procura di Roma potrebbe chiedere il processo con rito immediato per Simone Borgese, il trentenne romano che ha confessato lo stupro di una tassista la mattina dell’8 maggio scorso. Gli elementi raccolti dal procuratore aggiunto Maria Monteleone e dal sostituto Eugenio Albamonte sarebbero tali da ipotizzare la richiesta del rito che permette di saltare l’udienza preliminare davanti al gup.

Condividi: