Voto di scambio in elezioni Sicilia 2012, arresti

(ANSA) – ROMA, 27 MAG – Cinque misure di custodia cautelare ai domiciliari sono state eseguite nei confronti di persone accusate di compravendita di voti nelle elezioni del 2012 per il rinnovo del Consiglio comunale di Palermo e dell’Assemblea regionale siciliana. I destinatari sono i deputati del’ Ars Nino Dina (Udc) e Roberto Clemente (Pid), l’ex ‘deputato’ Franco Mineo, il candidato non eletto Giuseppe Bevilacqua, del Pid. Tra gli indagati c’è anche un finanziere, accusato di corruzione.

Condividi: