L’Isis trasforma una chiesa in moschea a Mosul

(ANSA) – ROMA, 8 GIU – A un anno dalla conquista di Mosul, in Iraq, avvenuta tra il 9 e il 10 giugno del 2014, l’Isis ha annunciato l’imminente apertura della “moschea dei mujaheddin”, ricavata dalla trasformazione della ex chiesa dedicata a Sant’Efrem, uno dei luoghi cristiani più grandi della città. Lo riferisce l’agenzia Fides citando fonti locali.(ANSA).

Condividi: