Lombardia: Maroni, inchiesta a mio carico è ridicola

(ANSA) – MILANO, 10 GIU – Roberto Maroni è convinto che l’inchiesta che lo vede coinvolto con l’accusa di aver fatto pressioni per assegnare due contratti pagati con soldi pubblici per altrettante sue ex collaboratrici sia “qualcosa di ridicolo”.Il presidente della Lombardia afferma di essere “indagato per un viaggio che non ho fatto, per aver fatto risparmiare la Regione”. Il riferimento è a una delle tappe a Tokyo del World Expo Tour, che rappresenta una parte delle accuse a suo carico nell’inchiesta.

Condividi: