Sarah: processo appello, parola a parti civili

(ANSA) – TARANTO, 15 GIU – Nuova udienza del processo d’appello per l’omicidio di Sarah Scazzi, la 15enne di Avetrana uccisa e gettata in un pozzo di contrada Mosca il 26 agosto 2010. Oggi sono previste le arringhe dei difensori di parte civile e dei fratelli Michele e Carmine Misseri. Il primo a prendere la parola è stato l’avv. Nicodemo Gentile del foro di Perugia, uno dei legali della famiglia Scazzi. Sono parte civile anche l’ex badante della famiglia Scazzi, Maria Ecaterina Pantir e il comune di Avetrana.

Condividi: