Raciti: richiesta danni, scontro Avvocatura-legale Speziale

(ANSA) – CATANIA, 16 GIU – Dal tribunale penale a quello civile. Si sposta lo scontro tra accusa e difesa nel processo per la morte dell’ispettore Filippo Raciti, ucciso il 2 febbraio del 2007 a Catania durante il derby col Palermo. Lo Stato ha chiesto 305mila euro di danni ai due ultras condannati. Il legale di Speziale, l’avvocato Lipera contesta la somma e chiama in causa anche i vitalizi corrisposti alla famiglia Raciti: “spettano a superstiti delle vittime terrorismo e mafia, e questo non è il caso”.

Condividi: