Corruzione e appalti, ex sindaco del brindisino confessa

(ANSA) – BRINDISI, 23 GIU – In sette ore di interrogatorio dinanzi al pm Antonio Costantini, l’ex sindaco di Cellino San Marco (Brindisi) Francesco Cascione, penalista arrestato il 10 aprile e ora ai domiciliari, ha reso un’ampia confessione. E’ accusato di associazione per delinquere, corruzione, concussione, turbativa d’asta e peculato, come gran parte della ex giunta, per vicende di appalti. Il Comune è stato commissariato per mafia. Cascione intenderebbe chiedere di patteggiare a una pena di 3 anni e 6 mesi.

Condividi: