Truffa all’Inps da 300mila euro per falsi braccianti

(ANSA) – MAGLIE (LECCE), 4 LUG – Erano assunti come braccianti agricoli, ma non hanno mai lavorato per la cooperativa della quale risultavano dipendenti. Per questa ragione 78 persone, tra cui gli ideatori della truffa, sono accusate di avere frodato l’Inps, comunicando oltre 12.000 false giornate lavorative e percependo, di conseguenza, indennità varie per un danno erariale di circa 300.000 euro. La truffa è stata scoperta dalla guardia di finanza di Maglie.

Condividi: