Barca con migranti e cadaveri a Palermo

(ANSA) – PALERMO, 11 LUG – Il primo a scendere dalla nave Dattilo che è giunta nel porto di Palermo con a bordo 717 migranti e 12 salme, è stato un uomo con in braccio una bimba che teneva tra le mani un orsacchiotto. La mamma della piccola è una delle dodici vittime del naufragio avvenuto lo scorso giovedì. L’uomo della Sierra Leone è stato accolto dalla Caritas :”lo abbiamo portato in parrocchia, per rifocillare lui e la piccola che era in lacrime e sconvolta dalla traversata”.

Condividi: