Calcio: Russia, in campo non più di 6 stranieri

(ANSA) – ROMA, 14 LUG – Dal prossimo campionato, in Russia, il numero massimo di stranieri che potranno scendere in campo contemporaneamente sarà ridotto da 7 a 6: è la decisione della commissione esecutiva dell’Unione calcistica russa, su iniziativa del ministro dello Sport Vitali Mutko, secondo cui la modifica contribuirà a valorizzare i talenti nazionali. Ma club come Zenit, Cska e Lokomotiv sono contrari. “Sarà la fine dello sviluppo del calcio russo”, spiega il tecnico dello Zenit, il portoghese Andre Villas-Boas.

Condividi: