Corruzione: Cara di Mineo, indagati sindaco e altri quattro

(ANSA) – CATANIA, 20 LUG – Cinque informazioni di garanzia sono state emesse dalla Procura di Caltagirone (Catania) nei confronti di altrettante persone, tra cui il sindaco di Mineo Anna Aloisi, nell’ambito di una indagine su una presunta “parentopoli” che riguarda i posti di lavoro nel Centro accoglienza richiedenti asilo del paese. Le ipotesi di reato sono, a vario titolo, istigazione alla corruzione e corruzione in atti d’ufficio.

Condividi: