Finti prosciutti San Daniele, nove gli indagati

(ANSA) – UDINE, 21 LUG – Sostituivano i prosciutti di San Daniele, in assenza degli ispettori, con prodotti nazionali ed esteri che poi marchiavano con falsi timbri a fuoco San Daniele Dop. Le “mattonelle” di prosciutto venivano vendute come pregiato San Daniele mentre le cosce originali venivano vendute sul mercato nero. Nove persone sono finite iscritte sul registro degli indagati della Procura di Udine nell’ambito di una maxi inchiesta per frode in commercio e truffa, relativa al periodo 2011-2013. (ANSA).

Condividi: