Giovane ucciso nel milanese, fermati coetaneo e minore

(ANSA) – MILANO, 27 LUG – I carabinieri hanno fermato i responsabili dell’omicidio di un 19enne romeno, ucciso con una pistola nella serata di giovedì scorso, alla stazione di Corsico (Milano). Si tratta di un italiano, coetaneo della vittima, e di un sedicenne di origine libica. E’ stato quest’ultimo a esplodere un colpo di pistola calibro 22 che ha freddato la vittima. All’origine del delitto un debito. I militari hanno rintracciato a Rimini i due, che hanno sostanzialmente ammesso le loro responsabilità.

Condividi: