Sanità: Maroni, tagli sono dichiarazione guerra

(ANSA) – MILANO, 28 LUG – “Tagliare 10 miliardi alla sanità senza applicare i costi standard significa dichiarare guerra alle Regioni virtuose, alla Lombardia in primo luogo, e alla guerra noi risponderemo con la guerra”: così il presidente della Lombardia, Roberto Maroni, sul piano del Governo per la sanità. “La proposta che noi abbiamo fatto è molto chiara: applicando i costi standard si ha un risparmio di 23 miliardi, premiando le Regioni virtuose e costringendo quelle non virtuose a fare meglio”.

Condividi: