Thailandia: lesa maestà su Facebook, condannato a 30 anni

(ANSA) – BANGKOK, 7 AGO – Un attivista fedele al governo thailandese deposto dal golpe è stato condannato a 30 anni di reclusione per lesa maestà per sei messaggi su Facebook considerati offensivi verso la monarchia. Il verdetto, emesso oggi da una corte militare di Bangkok, è la più pesante condanna emessa in Thailandia per tale crimine. Pongsak S, un agente di viaggio aveva partecipato a diverse manifestazioni delle “camicie rosse” fedeli all’ex premier Thaksin Shinawatra ed è stato arrestato otto mesi fa

Condividi: