Libano: sui rifiuti il governo si spacca

(ANSA) – BEIRUT, 25 AGO – Il governo libanese si spacca sulla crisi dei rifiuti, che nei giorni scorsi ha provocato proteste e scontri nel centro di Beirut: sei ministri appartenenti al movimento sciita Hezbollah e i suoi alleati cristiani hanno abbandonato una riunione del governo che doveva decidere sull’assegnazione dello smaltimento a sei aziende. Il progetto è stato abbandonato e l’esecutivo ha invece deciso di aprire una nuova discarica nella regione settentrionale di Akkar.

Condividi: