Battuta sul calcio, sindaco Teramo contro Renzi, si dimetta

(ANSA) – TERAMO, 26 AGO – Teramo si ribella a Renzi. Non è andata giù, infatti, ai teramani, la battuta del premier Matteo Renzi che parlando delle contestazioni che hanno accolto la sua visita a L’Aquila si è lasciato andare ad un “parte dei contestatori sono tifosi del Teramo in serie D”. Una frase che oltre a scatenare le ire in città e sui social network, ha visto il primo cittadino Maurizio Brucchi chiedere le dimissioni del premier dal suo profilo fb.Il Pd locale inviata il Premier a chiedere scusa

Condividi: