Sindaco e giunta pronti ad accollarsi il debito del Comune

(ANSA) – PERUGIA, 3 SET – Il Comune di Bevagna si appresta ad approvare un atto che, spiega l’ente, ha caratteristiche uniche a livello nazionale: sindaco e assessori sono infatti pronti ad accollarsi il debito fuori bilancio del Comune, per evitare l’aumento delle tasse. Si tratta di circa 200mila euro, un debito ritenuto insostenibile per le casse comunali. “Era veramente l’unica strada per non dissestare i bilanci comunali e anzi ci porta verso la via del risanamento e del rilancio” ha detto il sindaco.

Condividi: