Mo: tre ultrà ebrei incriminati per un incendio doloso

(ANSA) – TEL AVIV, 7 SET – Tre giovani ultrà ebrei sono stati incriminati nel tribunale distrettuale di Gerusalemme per l’incendio doloso di una tenda beduina il mese scorso nel villaggio cisgiordano di Kafr Malek. Durante l’attacco – che ha provocato danni materiali – nella tenda c’erano alcune persone che riuscirono a mettersi in salvo. Secondo una portavoce della polizia il leader della ‘cellula terroristica’ è un giovane di 20 anni, Avi Gafni, già noto per attacchi a luoghi di preghiera palestinesi. Con lui hanno agito due minorenni, pure arrestati.

Condividi: