Cassazione, su Meredith no prove oltre ragionevole dubbio

(ANSA) – ROMA, 7 SET – A carico di Amanda Knox e Raffaele Sollecito – accusati dell’omicidio di Meredith Kercher – manca un “insieme probatorio” contrassegnato “da evidenza oltre il ragionevole dubbio”. Lo sottolinea la Cassazione nelle motivazioni dell’assoluzione dei due ex fidanzati. Secondo i giudici il processo ha avuto “un iter obiettivamente ondivago, le cui oscillazioni sono, però, la risultante anche di clamorose defaillance o ‘amnesie’ investigative e di colpevoli omissioni di attività di indagine”.

Condividi: