Calcio: Israele non fa riposo sabbatico

(ANSA) – TEL AVIV, 9 SET – Il campionato di calcio israeliano non si ferma. L’eventualità che sabato gli stadi restassero chiusi – per consentire il ‘riposo sabbatico’ ai giocatori ebrei religiosi – e’ stata evitata da un intervento del consigliere legale del governo Yehuda Weinstein. Questi ha stabilito che il divieto generico per gli ebrei di lavorare di sabato non include quanti sono addetti all’industria del calcio.

Condividi: