Afghanistan: donna sopravvive a lapidazione

(ANSA) – KABUL, 22 SET – Una donna afghana, accusata di adulterio e condannata alla lapidazione da un tribunale talebano è sopravvissuta nella provincia settentrionale di Sar-i-Pul alla pena impostagli, anche se ora è ricoverata in gravi condizioni in una clinica locale. Secondo fonti locali la donna è stata lapidata davanti ad una folla nel villaggio di Laghman, controllato dai talebani, e poi abbandonata a terra perché considerata morta. Ma non lo era e alcuni abitanti l’hanno soccorsa e portata in una clinica.

Condividi: