Isis a foreign fighter Gb, ‘andate in Libia non in Siria’

(ANSA) – ROMA, 27 SET – I reclutatori dell’Isis in Siria fanno appello ai foreign fighter britannici ad “andare in Libia” invece che in Siria “dove la situazione è troppo pericolosa”. Lo riferisce il Sunday Times, citando tra l’altro una jihadista 21enne di Londra, ora basata a Raqqa in Siria. Altre 3 militanti di origine britannica, che affermano di trovarsi già a Sirte, in Libia, hanno rivolto un appello analogo sui social media, aggiunge l’Observer online, riprendendo informazioni rilanciate con allarme dall’Institute for Strategic Dialogue.

Condividi: