India: attentati a treni Mumbai, 5 condanne a morte

(ANSA) – NEW DELHI, 30 SET – Un tribunale speciale indiano ha condannato cinque persone a morte e sette all’ergastolo dopo averle riconosciute colpevoli di una ondata di attentati su treni affollati che l’11 luglio 2006 causo’ a Mumbai la morte di quasi 190 persone ed il ferimento di altre 820. Nel corso di indagini durate anni la polizia ha arrestato 13 persone accusandole di essere legate a gruppi terroristici quali Lashkar-e-Taiba ed il Movimento islamico degli studenti dell’India (Simi).

Condividi: