Bagnasco, su tragedia migranti non si può fare i sofisti

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 30 SET – Di fronte alla tragedia dei migranti non si può “né stare a guardare con fastidio, come l’Europa ha fatto per anni, né fare i sofisti”. Lo dice il card. Bagnasco, chiedendo interventi “su un triplice fronte: l’oggi, il domani e i Paesi di provenienza”. Lo ha detto aprendo il Consiglio permanente della Cei, a Firenze. “Il fenomeno – ha detto Bagnasco – richiede di intervenire su un triplice fronte: l’oggi, il domani e i Paesi di provenienza.

Condividi: