Tangenti: arresti Milano, Comune parte civile

(ANSA) – MILANO, 1 OTT – Il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, “in nome e per conto dell’amministrazione, si è costituito come parte offesa nel procedimento che ha portato all’arresto di due dipendenti comunali”. Il sindaco ha anche disposto un audit interno “per la verifica dei rapporti dell’amministrazione con le aziende coinvolte nell’inchiesta, in particolare in relazione all’attività dei dirigenti e dei dipendenti soggetti all’indagine”.

Condividi: