Stadio Roma, in quattro rischiano processo

(ANSA) – ROMA, 5 OTT – Il contratto di affitto del terreno sul quale dovrebbe sorgere lo stadio della Roma è stato oggetto, quando era di proprietà della società Sais, di una distrazione da parte della società locataria, la “Ippodromo di Tor di Valle”, in danno dei creditori delle due società, poi fallite. E’ quanto accertato dalla procura di Roma che ha concluso l’inchiesta sul sito di Tor di Valle. Quattro indagati rischiano il processo.

Condividi: