Ebrei romani ricordano Tachè, ‘riappare l’odio antisemita’

(ANSA) – ROMA, 9 OTT – Stefano Tachè aveva due anni quando, il 9 ottobre 1982, fu ucciso dalle sventagliate di mitra sparate da terroristi palestinesi contro la Sinagoga di Roma: stamane la comunità ebraica romana si è riunita di fianco al Tempio maggiore per ricordare quell’attacco in cui furono feriti altri 40 ebrei e, sopratutto, per denunciare come lo stesso “odio feroce” e “antisemita” di allora si stia riproducendo oggi negli accoltellamenti di ebrei in Israele.

Condividi: