India: Tribunale bacchetta governo per inquinamento Gange

NEW DELHI – Il Tribunale verde nazionale (Ngt) indiano ha severamente rimproverato il governo per la mancanza di progressi nel risanamento del fiume Gange, nonostante le enormi cifre spese in questo ambito. Lo scrive l’agenzia di stampa Pti. In una tesa udienza ieri una sezione del tribunale presieduta dal giudice Swatanter Kumar ha sfidato i rappresentanti del governo a “citare un solo luogo lungo i 2.500 chilometri di percorso del Gange dove la situazione delle acque è migliorata”.

Condividi: