Traffico di anabolizzanti, 7 rinviati a giudizio

(ANSA) – TRENTO, 10 OTT – Sette persone, tra cui due farmacisti trentini, sono state rinviate a giudizio dalla Procura di Trento per associazione per delinquere finalizzata all’importazione e distribuzione di medicinali anabolizzanti, destinati ad appassionati di body building. E’ il risultato della conclusione delle indagini del Nas, avviate nell’agosto 2014 e coordinate dal pm Davide Ognibene, che avevano portato al sequestro di 3.500 confezioni di anabolizzanti per un giro d’affari di circa 300.000 euro.

Condividi: