Ecuador, Gb rifiuta permesso ad Assange

(ANSA) – ROMA, 15 OTT – La Gran Bretagna si è rifiutata di concedere a Julian Assange un ‘salvacondotto’ per sottoporsi ad una risonanza magnetica in ospedale. Lo sostiene il ministro degli Esteri dell’Ecuador, il paese che nella sua ambasciata a Londra ospita il fondatore di Wikileaks. “Alla nostra richiesta il governo britannico ha risposto che Assange può uscire per questioni mediche ma il mandato d’arresto europeo rimane. Che è come dire, lui può uscire ma noi lo mettiamo in galera”, ha detto Ricardo Patino.

Condividi: